V Commissione - Mercoledý 29 novembre 2006


Pag. 37

ALLEGATO

Schema di decreto legislativo recante recepimento della direttiva 2003/110/CE del Consiglio relativa all'assistenza fra Stati membri dell'Unione europea durante il transito nell'ambito di provvedimenti di espulsione per via aerea. (Atto n. 37)

NOTA DI VERIFICA N. 21

Al riguardo, in ordine alle osservazioni contenute nella nota di verifica della Commissione Bilancio, si rappresenta quanto segue.
Rispetto alla richiesta di conferma circa l'idoneità delle risorse disponibili a legislazione, vigente per l'esecuzione delle misure di accompagnamento e di assistenza previste dal provvedimento, si richiamano gli elementi allo scopo forniti dalla relazione tecnica allegata al testo, nella quale viene assicurata l'invarianza della spesa, atteso che la recependa direttiva non presenta aspetti innovativi nei confronti della vigente legislazione nazionale, sia in termini di attività degli uffici competenti che in relazione alle specifiche misure attuative dell'espulsione degli stranieri.
La predetta relazione, inoltre, conferma che l'applicazione delle misure in questione non ha comportato, nell'esperienza maturata al riguardo dall'Amministrazione, oneri aggiuntivi rispetto agli ordinari stanziamenti di bilancio destinati ai servizi di rimpatrio e, più in generale, alle medesime finalità del decreto in esame.
Per quanto sopra, si ritiene che l'equilibrio finanziario delle disposizioni di recepimento in parola sia sostanzialmente garantito dalla preesistente conformità del nostro ordinamento alle norme europee.
Per i più puntuali aspetti tecnici sollevati dalla Commissione in ordine ai capitoli di spesa interessati, si precisa che le decurtazioni operate dal disegno di legge di bilancio per il 2007 non hanno inciso sulle spese previste per le finalità del provvedimento di che trattasi. Inoltre, al fine di assicurare maggiore flessibilità al bilancio dello Stato, i predetti capitoli sono stati inseriti in un unico capitolo relativo agli acquisti di beni e servizi, dal quale in ogni caso si attingerà sulla base delle priorità degli interventi da effettuare.
Per quanto concerne, invece, l'entità dei residui, si evidenzia che, per l'anno 2006, i medesimi rappresentano somme da erogare a fronte di prestazioni già effettuate negli anni 2005 e precedenti. Relativamente al 2007, i predetti residui sono soltanto presunti.
Inoltre, per quanto attiene alle osservazioni in merito alla cassa, si evidenzia che nella nuova struttura di bilancio la cassa disponibile viene individuata unitariamente per singolo capitolo, mentre i residui e la competenza sono indicati a livello di articolo.