Commissione parlamentare per le questioni regionali - Resoconto di marted́ 21 novembre 2006


Pag. 3


UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI

Martedì 21 novembre 2006.

L'ufficio di presidenza si è riunito dalle 11.50 alle 12.05.

Martedì 21 novembre 2006. - Presidenza del presidente Leoluca ORLANDO.

La seduta comincia alle 12.05.

Sull'ordine dei lavori.

Leoluca ORLANDO, presidente, propone, se non vi sono obiezioni, un'inversione dell'ordine del giorno, per passare all'esame dei provvedimenti in sede consultiva.

La Commissione concorda.

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 9 ottobre 2006, n. 263, recante misure straordinarie per fronteggiare l'emergenza nel settore dei rifiuti nella regione Campania.
C. 1922.

(Parere alla VIII Commissione della Camera dei deputati).
(Esame e conclusione - Parere favorevole con osservazioni).

Leoluca ORLANDO, presidente e relatore, illustra il contenuto del decreto e si sofferma diffusamente sulla proposta di parere favorevole con osservazioni da lui predisposta (vedi allegato 1).


Pag. 4

Il deputato Domenico ZINZI (UDC) esprime una valutazione negativa sul decreto in esame. Ritiene contraddittorio il ruolo svolto dal commissario delegato per l'emergenza rifiuti in seno alla Consulta regionale, organo consultivo del commissario medesimo. Osserva che non ha senso protrarre ulteriormente una gestione commissariale dell'emergenza che non ha finora apportato alcuna soluzione ai problemi di smaltimento dei rifiuti nella regione Campania. Per tali ragioni dichiara il suo voto contrario alla proposta di parere del relatore.

Leoluca ORLANDO, presidente e relatore, pur comprendendo le considerazioni espresse dal deputato Zinzi, fa notare che non compete alla Commissione spingersi oltre una valutazione di conformità del provvedimento rispetto alle disposizioni del Titolo V, Parte II della Costituzione.

Il senatore Andrea FLUTTERO (AN) ravvisa l'opportunità di inserire nel parere un'apposita osservazione volta a stigmatizzare l'anomalia determinata da un eccessivo protrarsi nella regione Campania dello stato di emergenza e del ricorso all'istituto del commissariamento.

Leoluca ORLANDO, presidente e relatore, nel condividere l'intervento del senatore Fluttero si dichiara disponibile ad inserire un'osservazione del tenore da questi suggerito e riformula conseguentemente la proposta di parere (vedi allegato 2).

Il senatore Enzo Giorgio GHIGO (FI) dichiara il proprio voto favorevole sulla proposta di parere come riformulata dal Presidente.

Il deputato Mauro PILI (FI) dichiara di astenersi sulla proposta di parere in esame.

Il senatore Vincenzo TADDEI (FI) esprime una valutazione contraria sul provvedimento in esame in quanto ritiene che la gestione commissariale configuri un vero e proprio esproprio delle competenze costituzionalmente attribuite alla regione.

La Commissione approva la proposta di parere del relatore come riformulata.

Modifiche alla normativa sullo sportello unico per le imprese e in materia di dichiarazione di inizio attività.
C. 1428.
(Parere alla X Commissione della Camera dei deputati).
(Seguito esame e rinvio).

Leoluca ORLANDO, presidente, fa presente che il rappresentante del gruppo di Alleanza nazionale ha fatto pervenire alla Presidenza un testo che reca talune proposte di integrazione alla proposta di parere contrario formulata dal relatore nella precedente seduta. Fa altresì presente che da parte di qualche gruppo è stato richiesto di rinviare ad altra seduta il seguito dell'esame. Nel ritenere accettabile tale richiesta, osserva che potrebbe essere opportuno rappresentare alla Commissione di merito le risultanze del dibattito fin qui svolto, da cui risulta un orientamento largamente concorde sulla proposta di parere contrario del relatore, ai fini delle valutazioni che la Commissione medesima riterrà eventualmente opportune.

La Commissione concorda.

La seduta termina alle 12.15.

AUDIZIONE

Martedì 21 novembre 2006. - Presidenza del presidente Leoluca ORLANDO. - Intervengono il Ministro per gli affari regionali e le autonomie locali, Linda Lanzillotta, e il sottosegretario agli affari regionali e alle autonomie locali, Pietro Colonnella.

Audizione del ministro per gli affari regionali e le autonomie locali, Linda Lanzillotta.
(Svolgimento ai sensi dell'articolo 143, comma 2, del regolamento e conclusione).


Pag. 5

Leoluca ORLANDO, presidente, introduce l'audizione all'ordine del giorno.

Il Ministro Linda LANZILLOTTA riferisce sui temi oggetto dell'audizione.

Leoluca ORLANDO, presidente, avverte che è testé pervenuta una richiesta di attivazione dell'impianto audiovisivo a circuito chiuso.
Non essendovi obiezioni, ne dispone l'attivazione.

Il Ministro Linda LANZILLOTTA prosegue il suo intervento soffermandosi in particolare sulle problematiche relative all'attuazione del Titolo V, Parte II della Costituzione e sui profili critici che attengono alla definizione del riparto di competenze fissato dall'articolo 117 della Costituzione.

Intervengono, ponendo quesiti e formulando osservazioni i deputati Giovanni CREMA (RosanelPugno), Domenico ZINZI (UDC), Mauro PILI (FI) e Oriano GIOVANELLI (Ulivo), nonché i senatori Enzo Giorgio GHIGO (FI), Giuseppe SARO (DC-PRI-IND-MPA) e Walter VITALI (Ulivo), ai quali replica Linda LANZILLOTTA, ministro per gli affari regionali e le autonomie locali.

Leoluca ORLANDO, presidente, ringrazia il ministro Linda Lanzillotta, il sottosegretario Pietro Colonnella, i colleghi intervenuti e dichiara conclusa l'audizione.

La seduta termina alle 13.45.

N.B.: Il resoconto stenografico delle audizioni sarà pubblicato in un fascicolo a parte.

AVVERTENZA

Il seguente punto all'ordine del giorno non è stato trattato:

Comunicazioni del Presidente.