VIII Commissione - Mercoledý 22 novembre 2006


Pag. 20

ALLEGATO

Decreto-legge 263/06: Emergenza nel settore dei rifiuti nella regione Campania (C. 1922 Governo).

EMENDAMENTI

ART. 1.

Sostituire il comma 1 con il seguente:
1. Il Commissario delegato per l'emergenza nel settore dei rifiuti nella regione Campania svolgerà le sue funzioni per il periodo necessario al superamento di tale emergenza e comunque non oltre il 31 dicembre 2007.
1. 1. Misiti.

Al comma 1, sostituire le parole: nella regione Campania con le seguenti: nelle regioni commissariate.
1. 2. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole: nella regione Campania con le seguenti: nelle regioni Campania e Puglia.
1. 3. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole: nella regione Campania con le seguenti: nelle regioni Campania e Calabria.
1. 4. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole: nella regione Campania con le seguenti: nelle regioni Campania e Lazio.
1. 5. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole: 31 dicembre 2007 con le seguenti: 30 giugno 2007.
1. 6. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole: 31 dicembre 2007 con le seguenti: 30 settembre 2007.
1. 7. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, aggiungere in fine il seguente periodo: Il Commissario delegato opera d'intesa con il Presidente della regione Campania, sentita la Consulta regionale per la gestione dei rifiuti nella regione Campania, di cui all'articolo 1, comma 4, del decreto-legge 30 novembre 2005, n. 245, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n. 21.
1. 8. Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Sopprimere il comma 1-bis.
1. 9. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1-bis, sopprimere le parole da: non previsti fino alla fine del periodo.
1. 10. Misiti.

Al comma 2, sopprimere le parole: nell'osservanza dei principi generali dell'ordinamento.
1. 11. Paolo Russo, Fasolino.


Pag. 21

Al comma 2, sostituire le parole: e il concorso immediato della Amministrazioni con le seguenti: con il concorso delle Amministrazioni.
1. 12. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 2, sostituire le parole: comunque risultare utile con le seguenti: risultare necessario.
1. 13. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 2, sopprimere le parole da: utilizzando fino alla fine del comma.
1. 14. Paolo Russo, Fasolino.

Sopprimere il comma 3.
1. 15. Dussin.

Al comma 3, primo periodo, sostituire le parole da: tre sub-commissari fino a: intervento con le seguenti: un sub-commissario con funzioni vicarie dotato di comprovata e specifica esperienza nel settore della raccolta differenziata individuato d'intesa con il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare.
1. 16. Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Al comma 3, primo periodo, sostituire le parole: tre sub-commissari, dei quali uno con funzioni vicarie, uno dotato di comprovata e specifica esperienza nel settore della raccolta differenziata, individuato d'intesa con il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, ed uno con le seguenti: un sub-commissario.
1. 17. Dussin.

Al comma 3, sopprimere il secondo periodo.
1. 18. Dussin.

Al comma 3, secondo periodo, sostituire la parola: soggetti con la seguente: membri.
1. 19. Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Al comma 3, aggiungere in fine le seguenti parole: e nel settore dello smaltimento dei rifiuti.
1. 20. Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Al comma 3, aggiungere infine le seguenti parole: I curricula dei tre sub-commissari e dei cinque componenti della Commissione devono essere trasmessi alle Commissioni parlamentari competenti entro tre giorni dalla nomina.
1. 21. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 3, aggiungere infine le seguenti parole: I curricula dei tre sub-commissari e dei cinque componenti della Commissione devono essere trasmessi alle Commissioni parlamentari competenti entro dieci giorni dalla nomina.
1. 22. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 4, sostituire la parola: dell'invarianza con la seguente: della riduzione.
1. 23. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 4, sopprimere le parole: una volta cessato lo stato di emergenza.
1. 24. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 4, dopo le parole: è ridotto aggiungere le seguenti: di un terzo.
1. 25. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 4, sopprimere le parole da: in modo da assicurare fino alla fine del comma.
1. 26. Paolo Russo, Fasolino.


Pag. 22

Al comma 4, aggiungere infine le seguenti parole: Successivamente, entro il 31 marzo 2007 l'organico della struttura commissariale è ridotto della metà. L'elenco dei soggetti per i quali è stata attuata la riduzione deve essere trasmesso entro tre giorni alle Commissioni parlamentari competenti.
1. 27. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 4, aggiungere infine le seguenti parole: Successivamente, entro il 31 marzo 2007 l'organico della struttura commissariale è ridotto della metà. L'elenco dei soggetti per i quali è stata attuata la riduzione deve essere trasmesso entro dieci giorni alle Commissioni parlamentari competenti.
1. 28. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 4, aggiungere in fine le seguenti parole: Alla scadenza del periodo di emergenza decadono le gestioni commissariali nominate ai sensi dell'articolo 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225 e ai sensi del presente decreto e la responsabilità dello svolgimento del servizio dello smaltimento dei rifiuti viene ripristinata in capo agli enti territoriali competenti.
1. 29. Dussin.

ART. 2.

Al comma 1, sostituire le parole: «Carta di Aalborg», approvata dai partecipanti alla Conferenza europea sulle città sostenibili tenutasi ad Aalborg il 27 maggio 1994. Le iniziative di informazione sono attuate in collaborazione con il Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri in conformità alle disposizioni del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195 con le seguenti: Carta di Aahrus ed alle disposizioni della direttiva comunitaria 2003/4/CE, recepita con decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195.
2. 1. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole: approvata dai partecipanti alla Conferenza europea sulle città sostenibili tenutasi ad Aalborg il 27 maggio 1994. Le iniziative di informazione sono attuate in collaborazione con il Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri in conformità alle disposizioni del decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 195 con le seguenti: e alle disposizioni della direttiva comunitaria 2003/4/CE, recepita con decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195.
2. 2. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, dopo il primo periodo aggiungere il seguente: Il Commissario delegato promuove inoltre a livello regionale una ulteriore campagna informativa volta a sensibilizzare i cittadini sui problemi e sui costi legati allo smaltimento dei rifiuti nella regione Campania e sui costi di smaltimento dei rifiuti attraverso la raccolta differenziata, nonché sui comportamenti individuali che contribuiscono a diffondere una corretta gestione del sistema dei rifiuti.
2. 3. Dussin.

Al comma 1-bis, capoverso 4, primo periodo, sostituire le parole: presieduta dal Presidente della regione Campania, che provvede a convocarla, su proposta del Commissario delegato fino alla cessazione dello stato di emergenza, di cui fanno parte i presidenti delle province e, fino alla cessazione dello stato di emergenza, il Commissario delegato con le seguenti: presieduta dal Commissario delegato, fino alla cessazione dello stato di emergenza, e successivamente dal Presidente della regione Campania, di cui fanno parte il Presidente della regione Campania medesimo e i presidenti delle province. La Consulta è convocata dal Commissario delegato fino alla cessazione dello stato di


Pag. 23

emergenza e successivamente dal Presidente della regione Campania.
2. 4.Dussin.

Al comma 1-bis, capoverso 4, primo periodo, dopo le parole: presidenti delle province aggiungere le seguenti: ed i Sindaci dei comuni di Acerra, Giugliano, Nola, Sorrento, Ariano Irpino, Piano d'Ardine, S. Maria la Fossa, Avellino, Marcianise, Batttipaglia, Salerno, Montesarchio e Napoli.
2. 5. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1-bis, capoverso 4, primo periodo, dopo le parole: presidenti delle province aggiungere le seguenti: ed i Sindaci dei comuni di Acerra, Giugliano, Nola, Sorrento, Ariano Irpino, Piano d'Ardine, S. Maria la Fossa, Avellino, Marcianise, Batttipaglia, Salerno, Montesarchio e Benevento.
2. 6. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1-bis, capoverso 4, primo periodo, dopo le parole: presidenti delle province aggiungere le seguenti: ed i Sindaci dei comuni di Acerra, Giugliano, Nola, Sorrento, Ariano Irpino, Piano d'Ardine, S. Maria la Fossa, Avellino, Marcianise, Batttipaglia, Salerno, Montesarchio e Caserta.
2. 7. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1-bis, capoverso 4, primo periodo, dopo le parole: presidenti delle province aggiungere le seguenti: ed i sindaci dei comuni di Acerra, Giugliano, Nola, Sorrento, Ariano Irpino, Piano d'Ardine, S. Maria la Fossa, Avellino, Marcianise, Battipaglia, Salerno e Montesarchio.
2. 8. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1-bis, capoverso 4, secondo periodo, sopprimere la parola: equilibrata.
2. 9. Dussin.

Al comma 1-bis, capoverso 4, secondo periodo, dopo le parole: e per lo stoccaggio aggiungere le seguenti: anche provvisorio.
2. 10.Dussin.

Al comma 1-bis, capoverso 4, secondo periodo, dopo le parole: e per lo stoccaggio dei rifiuti trattati aggiungere le seguenti: o non trattati.
2. 11.Dussin.

Al comma 1-bis, capoverso 4, secondo periodo, sostituire le parole: degli impianti per il trattamento dei rifiuti con le seguenti: di tutti gli impianti per il trattamento dell'intera filiera dei rifiuti, degli inceneritori.
2. 12. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1-bis, capoverso 4, secondo periodo, dopo le parole: degli impianti per il trattamento aggiungere le seguenti: e per la combustione.
2. 13.Dussin.

Al comma 1-bis, capoverso 4, secondo periodo, dopo le parole: trattamento dei rifiuti, aggiungere le seguenti: compresi i termovalorizzatori.
2. 14.Misiti.

Sopprimere il comma 1-ter.
2. 15. Paolo Russo, Fasolino.


Pag. 24

ART. 3.

Al comma 1, primo periodo, sostituire le parole da: In relazione fino a: disponibili con le seguenti: Il Commissario delegato, sentiti la regione Campania, il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, e con le province e la Consulta regionale per la gestione dei rifiuti nella regione Campania, rielabora, sulla base di nuovi ambiti territoriali, il piano regionale del ciclo integrato dei rifiuti urbani e speciali utilizzando le migliori opportunità tecniche e operative disponibili. Per le attività di cui al presente comma il Commissario delegato si avvale esclusivamente delle strutture operative nazionali del Servizio nazionale della protezione civile nonché del concorso delle amministrazioni e degli enti pubblici. A tal fine,.
3. 1. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, primo periodo, sostituire le parole da: In relazione fino a: disponibili con le seguenti: La regione Campania, sentiti il Commissario delegato, il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, e con le province e la Consulta regionale per la gestione dei rifiuti nella regione Campania, rielabora, sulla base di nuovi ambiti territoriali, il piano regionale del ciclo integrato dei rifiuti urbani e speciali utilizzando le migliori opportunità tecniche e operative disponibili. Per le attività di cui al presente comma la regione Campania si avvale esclusivamente delle strutture operative nazionali del Servizio nazionale della protezione civile nonché del concorso delle amministrazioni e degli enti pubblici. In tal senso,.
3. 2. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, primo periodo, sostituire le parole: ridefinisce con l'esclusiva assistenza dell'Avvocatura generale dello Stato le condizioni con le seguenti: con l'esclusiva assistenza dell'Avvocatura generale dello Stato, ridefinisce le nuove condizioni.
3. 3. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, primo periodo, aggiungere in fine le seguenti parole: prevedendo comunque lo svolgimento di una gara pubblica con procedure ordinarie, nel rispetto della normativa nazionale e comunitaria.
3. 4.Dussin.

Al comma 1-bis, sostituire le parole: 31 dicembre con le seguenti: 31 maggio.
3. 5.Dussin.

Al comma 1-bis, sostituire le parole: 31 dicembre 2007 con le seguenti: 30 giugno 2007.
3. 6. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1-bis, sostituire le parole: 31 dicembre 2007 con le seguenti: 30 settembre 2007.
3. 7. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1-bis, sostituire le parole: nel puntuale rispetto dell'azione di coordinamento svolta dal Commissario delegato con le seguenti: secondo le determinazioni del Commissario delegato.
3. 8. Dussin.

Al comma 1-bis, aggiungere infine le seguenti parole: Alle attuali imprese affidatarie è riconosciuto esclusivamente il rimborso delle spese documentate per l'espletamento del servizio e comunque con un onere di spesa che comporti almeno la riduzione del dieci per cento del costo fino ad ora sostenuto.
3. 9. Paolo Russo, Fasolino.

Sopprimere il comma 1-ter.
3. 10. Paolo Russo, Fasolino.


Pag. 25

Al comma 1-ter, primo periodo, sostituire le parole da: Campania fino a: province ed con le seguenti: Campania, il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e le province, sentiti.
3. 11. Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Al comma 1-ter, primo periodo, dopo le parole: aggiorna il Piano regionale aggiungere le seguenti: e i Piani provinciali.
3. 12. Dussin.

Sostituire il comma 2 con il seguente:
2. Fino all'individuazione del soggetto affidatario per lo smaltimento dei rifiuti nella regione Campania, il Commissario delegato, in conformità alle disposizioni del decreto legislativo 13 gennaio 2003, n. 36, individua la soluzione e affida anche con procedura di somma urgenza, fatta salva la normativa antimafia, anche a soggetti diversi dalle attuali società affidatarie, la gestione del servizio per lo smaltimento dei rifiuti e per lo smaltimento delle balle dei rifiuti trattati dagli impianti di selezione dei rifiuti della regione.
3. 13. Paolo Russo, Fasolino.

Al camma 2, dopo le parole: con le necessarie garanzie ambientali e sanitarie aggiungere le seguenti: , previa deliberazione della Giunta regionale.
3. 14.Dussin.

Al comma 2, dopo le parole: con le necessarie garanzie ambientali e sanitarie aggiungere le seguenti: , previo parere del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare.
3. 15.Dussin.

Al comma 2, sostituire le parole: anche mediante affidamenti diretti a soggetti con le seguenti: mediante gara con procedura ristretta invitando un numero di cinque concorrenti, anche.
3. 16.Dussin.

Al comma 2, dopo le parole: diretti a soggetti aggiungere le seguenti: scelti con il sistema della trattativa privata secondo le procedure della normativa vigente,.
3. 17.Misiti.

Al comma 2, sostituire le parole: l'eventuale smaltimento con le seguenti: lo smaltimento.
3. 18.Dussin.

Al comma 2, sopprimere le parole da: nelle cave dismesse fino alla fine del comma.
3. 19.Dussin.

Al comma 2, sopprimere le parole: o già poste sotto sequestro con provvedimento dell'autorità giudiziaria, previa revoca del provvedimento di sequestro da parte della medesima autorità.
3. 20.Dussin.

Al comma 2, sostituire le parole da: anche al fine della loro ricomposizione morfologica con le seguenti: provvedendo comunque alla loro ricomposizione morfologica e al ripristino paesaggistico dell'area. A tal fine presenta un apposito piano alla competente soprintendenza per i beni paesaggistici e architettonici.
3. 21.Dussin.


Pag. 26

Dopo l'articolo 3, aggiungere il seguente:

Art. 3-bis.
(Modifiche al decreto-legge 30 novembre 2005, n. 245, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n. 21).

1. Il comma 2 dell'articolo 2 del decreto-legge 30 novembre 2005, n. 245, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n. 21, è sostituito dal seguente:
«2. Nell'ambito delle operazioni di recupero di cui al comma 1, il Commissario delegato, d'intesa con il Ministero dell'interno, provvede alla definizione di un piano di rientro, al massimo quadriennale, delle situazioni debitorie certificate, attraverso una contestuale e progressiva riduzione dei trasferimenti erariali spettanti ai Comuni interessati, ivi compresi i trasferimenti a titolo di compartecipazione dell'imposta sul reddito delle persone fisiche le cui risorse sono versate all'entrata del bilancio dello Stato. Dette risorse rimangono acquisite al bilancio dello Stato sino alla concorrenza dell'importo complessivo indicato nell'articolo 7. Le risorse eccedenti sono riassegnate al Fondo della protezione civile per la gestione del servizio di smaltimento dei rifiuti nella regione Campania».
3. 01.Dussin.

ART. 4.

Sostituire il comma 1, con il seguente:
1. Il Commissario delegato, definisce, in accordo con le province e la regione competenti, i tempi, i criteri e le modalità per procedere all'attuazione della normativa vigente sulla raccolta differenziata dei rifiuti e alla riorganizzazione delle competenze in materia di gestione dei rifiuti nella regione Campania, anche al termine dello stato di emergenza».
4. 1.Dussin.

Al comma 1, sostituire le parole da: sentita la struttura fino alla fine del comma con le seguenti: sentito il sistema delle imprese della filiera del riuso e recupero, definisce un programma per il raggiungimento di un obiettivo, a breve termine, di raccolta differenziata pari al 25 per cento dei rifiuti urbani prodotti.
4. 2. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole da: sentita la struttura fino alla fine del comma con le seguenti: sentito il sistema delle imprese della filiera del riuso e recupero, definisce un programma per il raggiungimento di un obiettivo, a breve termine, di raccolta differenziata pari al 30 per cento dei rifiuti urbani prodotti.
4. 3. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole da: sentita la struttura fino alla fine del comma con le seguenti: sentito il sistema delle imprese della filiera del riuso e recupero, definisce un programma per il raggiungimento di un obiettivo, a breve termine, di raccolta differenziata pari al 35 per cento dei rifiuti urbani prodotti.
4. 4. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole da: sentita la struttura fino alla fine del comma con le seguenti: sentito il sistema delle imprese della filiera del riuso e recupero, definisce un programma per il raggiungimento di un obiettivo, a breve termine, di raccolta differenziata pari al 40 per cento dei rifiuti urbani prodotti.
4. 5. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole da: sentita la struttura fino alla fine del comma con le seguenti: sentito il sistema delle imprese della filiera del riuso e


Pag. 27

recupero, definisce un programma per il raggiungimento di un obiettivo, a breve termine, di raccolta differenziata pari al 50 per cento dei rifiuti urbani prodotti.
4. 6. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, sostituire le parole: il raggiungimento dell'obiettivo minimo di raccolta differenziata pari al 35 per cento dei rifiuti urbani prodotti e definisce un programma per il raggiungimento di almeno il 50 per cento con le seguenti: se la raccolta differenziata viene effettuata, e se sono in essere programmi per raggiungere gli obiettivi di legge.
4. 7.Misiti.

Al comma 1, sostituire le parole: hanno rispettato con la seguente: rispettino.
4. 8.Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Sostituire il comma 2 con il seguente:
2. Il Commissario delegato individua con apposita ordinanza emanata ai sensi dell'articolo 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 255, gli incentivi tariffari e le penalizzazioni correlate al raggiungimento dell'obiettivo previsto dal comma 1, considerando non solo gli incrementi di raccolta differenziata ma anche lo standard percentuale storico di raccolta raggiunta.
4. 9. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 2, sostituire le parole: sono individuati gli incentivi tariffari o le eventuali penalizzazioni correlati al raggiungimento con le seguenti: sono individuate le eventuali penalizzazioni correlate al mancato raggiungimento.
4. 10.Dussin.

Sopprimere il comma 3.
*4. 11.Dussin.

Sopprimere il comma 3.
*4. 12. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 4, premettere le seguenti parole: Il Consorzio nazionale imballaggi (CONAI) e.
4. 13. Paolo Russo, Fasolino.

Dopo il comma 5 aggiungere il seguente:
5-bis. Il Commissario delegato verifica, entro cento giorni dall'entrata in vigore della presente legge, il perseguimento, da parte dei comuni e dei consorzi, dell'obiettivo previsto di raccolta differenziata e adotta nei confronti degli enti medesimi ogni immediata ed opportuna misura sostitutiva anche mediante la nomina di commissari ad acta per il pieno raggiungimento degli obiettivi indicati.
4. 14. Paolo Russo, Fasolino.

Dopo il comma 5 aggiungere il seguente:
5-bis. Il Commissario delegato verifica, entro novanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, il perseguimento, da parte dei comuni e dei consorzi, dell'obiettivo previsto di raccolta differenziata e adotta nei confronti degli enti medesimi ogni immediata ed opportuna misura sostitutiva anche mediante la nomina di commissari ad acta per il pieno raggiungimento degli obiettivi indicati.
4. 15. Paolo Russo, Fasolino.

Dopo il comma 5 aggiungere il seguente:
5-bis. Il Commissario delegato verifica, entro ottanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, il perseguimento, da parte dei comuni e dei consorzi, dell'obiettivo previsto di raccolta differenziata e adotta, nei confronti degli enti medesimi, ogni immediata ed opportuna misura sostitutiva


Pag. 28

anche mediante la nomina di commissari ad acta per il pieno raggiungimento degli obiettivi indicati.
4. 16. Paolo Russo, Fasolino.

Dopo il comma 5, aggiungere il seguente:
5-bis. Fino alla cessazione dello stato di emergenza, l'eventuale trattamento dei rifiuti pericolosi o non pericolosi provenienti dal territorio della regione Campania deve essere svolto nell'ambito della medesima regione Campania. Qualora i rifiuti siano destinati in via eccezionale fuori regione ai sensi dell'articolo 5, la regione destinataria dei rifiuti si impegna allo smaltimento degli stessi nell'ambito del proprio territorio regionale.
4. 17.Dussin.

ART. 5.

Al comma 1, primo periodo, sostituire le parole: alla cessazione dello stato di emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti con le seguenti: al 30 giugno 2007.
5. 1. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, primo periodo, dopo le parole: che potranno essere destinati in via eccezionale fuori regione aggiungere le seguenti: previa apposita deliberazione del Consiglio regionale della regione interessata,.
5. 2.Dussin.

Al comma 1, primo periodo, sostituire le parole: sono utilizzate con le seguenti: possono essere utilizzate.
5. 3. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, secondo e terzo periodo, sostituire le parole da: dovrà tenere conto fino a: periodo precedente con le seguenti: non potrà utilizzare quelle aree su cui già insistono discariche, siti di stoccaggio o altri impianti in evidente stato di saturazione.
5. 4. Paolo Russo, Fasolino.

Dopo il comma 1, aggiungere il seguente:
1-bis. Per garantire la concreta e sollecita attuazione delle determinazioni del Commissario delegato, in materia di utilizzazione delle discariche di cui al comma 1, di eventuali siti di stoccaggio temporaneo dei rifiuti o di impianti di termovalorizzazione, anche ai fini della realizzazione delle opere occorrenti, i prefetti della regione Campania territorialmente competenti assicurano ogni collaborazione ed intervento di propria competenza in termini di somma urgenza e provvedono ad attivare tempestivamente l'intervento delle forze dell'ordine contro quegli eventi o quelle iniziative atte ad ostacolare la compiuta realizzazione delle determinazioni assunte dal Commissario delegato.
5. 5.Dussin.

Dopo il comma 1, aggiungere il seguente:
1-bis. Sono escluse dalle disposizioni di cui al comma precedente le discariche di «Paenzano 2» nel comune di Tufino e «Difesa grande» nel comune di Ariano Irpino.
5. 6.Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Sostituire il comma 2 con il seguente:
2. Il Commissario delegato dispone, anche con procedure di somma urgenza, i necessari interventi di sistemazione delle discariche e delle relative infrastrutture e provvede, altresì, agli atti consequenziali per la messa in sicurezza nonché alla bonifica dei territori interessati. Il Commissario delegato, sentito il Commissario delegato per la bonifica e la tutela delle acque nella regione Campania, utilizza prioritariamente le risorse prestate da quest'ultimo e, solo se queste risultino


Pag. 29

insufficienti, quelle rese disponibili dal Programma operativo regionale per il finanziamento degli interventi strutturali comunitari nella regione Campania, nei limiti delle dotazioni finanziarie del settore «Gestione rifiuti» del programma stesso, ferme restando possibili rimodulazioni finanziarie del medesimo programma, integrando le disponibilità con l'importo di 50 milioni di euro per l'anno 2006 cui si provvede mediante riduzione dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 2006-2008, nell'ambito dell'unità previsionale di base di conto capitale «Fondo speciale» dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze per l'anno 2006 allo scopo parzialmente utilizzando l'accantonamento relativo al medesimo Ministero. Il Ministero dell'economia e delle finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.
5. 7. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 2, sopprimere le parole: anche al fine di aumentarne le volumetrie disponibili.
5. 8.Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Al comma 2, sopprimere le parole da: nei limiti delle dotazioni finanziarie fino alla fine del comma.
5. 9.Dussin.

Al comma 2, sopprimere le parole: nei limiti delle dotazioni finanziarie del settore Gestione rifiuti del Programma stesso.
5. 10.Dussin.

Sopprimere il comma 2-bis.
5. 11.Dussin.

Al comma 2-bis, dopo le parole: comuni sede di discariche aggiungere le seguenti: e ai comuni i cui centri abitati sono più vicini alla sede delle discariche.
5. 12. Paolo Russo, Fasolino.

Sopprimere il comma 2-ter.
5. 13.Dussin.

Al comma 2-ter, dopo le parole: nonché i comuni sede di impianti di trattamento dei rifiuti aggiungere le seguenti: nonché i comuni confinanti.
5. 14. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 2-ter, sostituire le parole: anche per finalità di natura socio-economica con le seguenti: per finalità di natura ambientale.
5. 15.Dussin.

Al comma 3, sostituire le parole: d'intesa con le Regioni interessate con le seguenti: previa apposita deliberazione dei consigli regionali delle Regioni interessate.
5. 16.Dussin.

Al comma 3, aggiungere, in fine, le seguenti parole: che devono essere completamente smaltiti o recuperati nella medesima regione.
5. 17.Dussin.

Dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
3-bis. In ogni caso, i rifiuti di tipo speciale o pericolosi sono smaltiti nell'ambito del territorio della Regione Campania.
5. 18.Dussin.

Dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
3-bis. Fino alla cessazione del periodo di emergenza è fatto divieto di classificare


Pag. 30

come speciali, rifiuti o prodotti da rifiuti provenienti dalla Regione Campania, qualora destinati allo smaltimento o recupero fuori regione.
5. 19.Dussin.

Al comma 3-bis, dopo le parole: regione interessata aggiungere le seguenti: e il corrispondente commissario delegato.
5. 20.Misiti.

Dopo il comma 4, aggiungere il seguente:
4-bis. Il Commissario delegato individua, di concerto con l'Istituto Superiore di Sanità (ISS), tutte quelle misure necessarie alla valutazione epidemiologica dei parametri ed indicatori di patologie neoplastiche e malformative che interessano il territorio della regione Campania con specifica attenzione alle aree in cui insistono impianti dismessi o in esercizio.
5. 21. Paolo Russo, Fasolino.

Sopprimere il comma 5-bis.
5. 22. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 5-ter, dopo le parole: elevato impatto aggiungere la seguente: storico.
5. 23. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 5-ter, sostituire le parole: propone al con le seguenti: dispone sentito il.
5. 24. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 5-ter, sostituire la parola: modifiche con le seguenti: la modifica.
5. 25. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 5-ter, sopprimere le seguenti parole: secondo quanto previsto dall'articolo 2, comma 4, dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3529 del 30 giugno 2006 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 159 dell'11 luglio 2006.
5. 26. Paolo Russo, Fasolino.

Dopo il comma 5-ter, aggiungere il seguente:
5-quater. Nella regione Campania è fatto divieto sino al 31 dicembre 2008 di rilascio di autorizzazioni per nuovi impianti per il trattamento di rifiuti speciali.
5. 27. Paolo Russo, Fasolino.

Dopo il comma 5-ter, aggiungere il seguente:
5-quater. Il Commissario delegato, d'intesa con i Comitati per l'ordine e la sicurezza delle cinque province campane e sentiti i Comandi di Polizia Municipale e Provinciale ed il Comandante regionale dell'esercito, attraverso l'istituzione di una task force di controllo del territorio, promuove una azione di monitoraggio e polizia preventiva per contrastare ed impedire ogni traffico illecito di rifiuti.
5. 28. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 6, primo periodo, sostituire le parole da: nell'ambito delle sino a: (TARSU) con le seguenti: attraverso risorse reperibili dal bilancio della regione Campania».
5. 29.Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Al comma 6, primo periodo, sostituire le parole: nell'ambito delle risorse derivanti dalla tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU), nonché delle ulteriori dotazioni finanziarie disponibili sulla contabilità con le seguenti: per il 50 per cento nell'ambito delle risorse derivanti dalla tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU) e per il restante 50


Pag. 31

per cento con le dotazioni finanziarie disponibili sulla contabilità.
5. 30. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 6, secondo periodo, sostituire le parole: 20 milioni con le seguenti: 100 milioni.
5. 31. Paolo Russo, Fasolino.

Aggiungere infine il seguente comma:
6-bis. In tutte le regioni commissariate per l'emergenza rifiuti, i comuni non devono computare, ai fini dei parametri del patto di stabilità interno, le spese derivanti dalle condizioni emergenziali.
5. 32. Paolo Russo, Fasolino.

Aggiungere infine il seguente comma:
6-bis. Il Commissario delegato redige un elenco di lavoratori della raccolta differenziata da trasferire agli enti locali. I comuni, se debitori nei confronti del Commissariato per il conferimento dei rifiuti agli impianti gestiti dalla società Fibe, vedono diminuito il debito di 150 mila euro per ogni lavoratore assunto o trasferito dal suddetto elenco, in deroga al divieto ed ai limiti di nuove assunzioni nella pubblica amministrazione.
5. 33. Paolo Russo, Fasolino.

Aggiungere infine il seguente comma:
6-bis. Il Commissario delegato redige un elenco di lavoratori della raccolta differenziata da trasferire agli enti locali. I comuni, se debitori nei confronti del Commissariato per il conferimento dei rifiuti agli impianti gestiti dalla società Fibe, vedono diminuito il debito di 140 mila euro per ogni lavoratore assunto o trasferito dal suddetto elenco, in deroga al divieto ed ai limiti di nuove assunzioni nella pubblica amministrazione.
5. 34. Paolo Russo, Fasolino.

Aggiungere infine il seguente comma:
6-bis. Il Commissario delegato redige un elenco di lavoratori della raccolta differenziata da trasferire agli enti locali. I comuni, se debitori nei confronti del Commissariato per il conferimento dei rifiuti agli impianti gestiti dalla società Fibe, vedono diminuito il debito di 130 mila euro per ogni lavoratore assunto o trasferito dal suddetto elenco, in deroga al divieto ed ai limiti di nuove assunzioni nella pubblica amministrazione.
5. 35. Paolo Russo, Fasolino.

Aggiungere infine il seguente comma:
6-bis. Il Commissario delegato redige un elenco di lavoratori della raccolta differenziata da trasferire agli enti locali. I comuni, se debitori nei confronti del Commissariato per il conferimento dei rifiuti agli impianti gestiti dalla società Fibe, vedono diminuito il debito di 120 mila euro per ogni lavoratore assunto o trasferito dal suddetto elenco, in deroga al divieto ed ai limiti di nuove assunzioni nella pubblica amministrazione.
5. 36. Paolo Russo, Fasolino.

Aggiungere infine il seguente comma:
6-bis. Il Commissario delegato redige un elenco di lavoratori della raccolta differenziata da trasferire agli enti locali. I comuni, se debitori nei confronti del Commissariato per il conferimento dei rifiuti agli impianti gestiti dalla società Fibe, vedono diminuito il debito di 110 mila euro per ogni lavoratore assunto o trasferito dal suddetto elenco, in deroga al divieto ed ai limiti di nuove assunzioni nella pubblica amministrazione.
5. 37. Paolo Russo, Fasolino.

Aggiungere infine il seguente comma:
6-bis. Il Commissario delegato redige un elenco di lavoratori della raccolta differenziata


Pag. 32

da trasferire agli enti locali. I comuni, se debitori nei confronti del Commissariato per il conferimento dei rifiuti agli impianti gestiti dalla società Fibe, vedono diminuito il debito di 100 mila euro per ogni lavoratore assunto o trasferito dal suddetto elenco, in deroga al divieto ed ai limiti di nuove assunzioni nella pubblica amministrazione.
5. 38. Paolo Russo, Fasolino.

ART. 6.

Al comma 1, aggiungere infine le seguenti parole: fino al 31 maggio 2007.
6. 1. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, aggiungere, in fine, le seguenti parole: fino al 30 aprile 2007.
6. 2. Paolo Russo, Fasolino.

Al comma 1, aggiungere infine le seguenti parole: fino al 31 marzo 2007.
6. 3. Paolo Russo, Fasolino.

ART. 7.

Al comma 1, sostituire le parole: cessano di avere efficacia gli articoli 1, comma 9, e con le seguenti: cessa di avere efficacia l'articolo.
7. 1.Adolfo, Mereu, Mazzoni.

Aggiungere infine il seguente comma:
1-bis. Dalla data di entrata in vigore della presente legge cessa di avere efficacia l'articolo 1 dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri 30 giugno 2006, n. 3529.
7. 2.Paolo Russo, Fasolino.