I Commissione - Giovedý 22 febbraio 2007


Pag. 25

ALLEGATO 1

Decreto-legge 7/2007: Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese (Nuovo testo C. 2201 Governo).

PARERE APPROVATO

Il Comitato permanente per i pareri della I Commissione,
esaminato il nuovo testo, risultante dall'esame degli emendamenti in Commissione di merito, del disegno di legge C. 2201 Governo, di conversione del decreto-legge n. 251 del 2006, recante «Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese»;
rilevato che le disposizioni da esso recate riguardando una pluralità di materie contemplate dall'articolo 117 della Costituzione;
considerato che, anche in considerazione delle finalità complessive del provvedimento, individuabili nella promozione della concorrenza e nello sviluppo dei mercati, appare possibile fare riferimento alla materia «tutela della concorrenza», che l'articolo 117, secondo comma, lettera e), della Costituzione attribuisce alla competenza esclusiva statale;
per quanto concerne le disposizioni recate dagli articoli 5, 6, 7 ed 8, esse possono essere ricondotte alla materia «tutela del risparmio e mercati finanziari», che l'articolo 117, secondo comma, lettera e), della Costituzione attribuisce alla competenza esclusiva statale;
per quanto concerne le disposizioni recate dall'articolo 9, esse appaiono riconducibili alla materia «previdenza sociale» e «ordinamento e organizzazione amministrativa dello Stato e degli enti pubblici», che le lettere o) e g) del secondo comma dell'articolo 117 della Costituzione attribuiscono alla competenza esclusiva statale;
per quanto concerne l'articolo 13, esso appare riconducibile alla materia «norme generali sull'istruzione», che l'articolo 117, secondo comma, lettera n), della Costituzione attribuisce alla competenza esclusiva statale;
rilevato che le disposizioni di cui all'articolo 11 sembrano riconducibili alla materia «produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell'energia», attribuiti alla potestà legislativa concorrente ai sensi del terzo comma dell'articolo 117 della Costituzione;
considerato inoltre che anche le disposizioni di cui agli articoli 1 e 4 appaiono riconducibili rispettivamente alle materie «professioni» e «ordinamento della comunicazione», che il terzo comma dell'articolo 117 della Costituzione attribuisce alla competenza legislativa concorrente;
ritenuto che non sussistano motivi di rilievo sugli aspetti di legittimità costituzionale,
esprime

PARERE FAVOREVOLE.


Pag. 26

ALLEGATO 2

Decreto-legge 4/2007: Proroga della partecipazione italiana a missioni umanitarie internazionali (Nuovo testo C. 2193 Governo).

PARERE APPROVATO

Il Comitato permanente per i pareri della I Commissione,
esaminato il nuovo testo del disegno di legge C. 2193 Governo, di conversione del decreto legge n. 4 del 2007, recante proroga della partecipazione italiana a missioni umanitarie internazionali, come risultante dagli emendamenti approvati dalle Commissioni riunite III (Esteri) e IV (Difesa) nella seduta odierna;
rilevato che le disposizioni da esso recate appaiono riconducibili alle materie «politica estera e rapporti internazionali dello Stato», «difesa e Forze armate» e «sistema tributario e contabile dello Stato», che, rispettivamente, le lettere a), d) ed e) del secondo comma dell'articolo 117 della Costituzione riservano alla potestà legislativa esclusiva dello Stato;
osservato altresì che per gli aspetti disciplinati dall'articolo 5, commi 1 e 2, rileva altresì la materia «giurisdizione e norme processuali; ordinamento civile e penale», che l'articolo 117, secondo comma, lettera l) della Costituzione attribuisce alla potestà legislativa esclusiva dello Stato;
ritenuto che non sussistano motivi di rilievo sugli aspetti di legittimità costituzionale,
esprime

PARERE FAVOREVOLE.