XIII Commissione - Resoconto di mercoledý 1░ agosto 2007


Pag. 147

SEDE REFERENTE

Mercoledì 1o agosto 2007. - Presidenza del vicepresidente Giuseppina SERVODIO. - Interviene il sottosegretario di Stato per le politiche agricole alimentari e forestali Stefano Boco.

La seduta comincia alle 14.35

Interventi nel settore agricolo.
C. 1746-undecies Governo.
(Seguito dell'esame e rinvio - Adozione del testo base).

La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 29 maggio 2007.

Sandro BRANDOLINI (Ulivo), relatore, ricorda che la Commissione ha lavorato a partire da un testo dai contenuti assai limitati, derivante da alcuni commi stralciati dal disegno di legge finanziaria per estraneità rispetto al contenuto proprio della finanziaria medesima. Sulla base degli emendamenti presentati, il Comitato ristretto ha predisposto un testo ampio e articolato con chiarezza nelle sue diverse parti, che può riuscire utile per affrontare diversi problemi relativi al settore agricolo e a quello della pesca. Propone pertanto alla Commissione di adottare come testo base il nuovo testo predisposto dal Comitato ristretto.


Pag. 148

La Commissione delibera di adottare come testo base il nuovo testo predisposto dal Comitato ristretto (vedi allegato 1).

Giuseppina SERVODIO, presidente, nel demandare alle deliberazioni dell'Ufficio di Presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi, la definizione del termine per la presentazione degli emendamenti al nuovo testo adottato come testo base, rinvia il seguito dell'esame del provvedimento ad altra seduta.

Agricoltura biologica.
C. 1629 Lion, C. 1695 Bellotti, C. 2545 Lombardi, C. 2604 Governo e C. 2880 Delfino.
(Seguito dell'esame e rinvio - Abbinamento della proposta di legge C. 2880).

La Commissione prosegue l'esame del provvedimento, rinviato nella seduta del 20 giugno 2007.

Giuseppina SERVODIO, presidente, avverte che è stata assegnata alla Commissione la proposta di legge C. 2880 Delfino, «Disposizioni per lo sviluppo e la commercializzazione dei prodotti biologici e istituzione del Fondo nazionale per la ricerca e lo sviluppo dell'agricoltura biologica». Comunica che, vertendo la proposta di legge assegnata su materia identica a quella dei progetti di legge in esame, è abbinata a questi ultimi.

La Commissione prende atto.

Massimo Saverio Ennio FUNDARÒ (Verdi), dichiara il proprio apprezzamento per l'ulteriore contributo pervenuto ai lavori della Commissione rivolti a definire un intervento normativo organico in materia di agricoltura biologica. Ritiene che la più ampia partecipazione, già dalla fase dell'iniziativa legislativa, dei gruppi presenti in Commissione possa aiutare a pervenire ad un testo del provvedimento largamente condiviso.

Giuseppina SERVODIO, presidente, nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame dei progetti di legge ad altra seduta.

Disposizioni in materia di agroenergie.
C. 289 Bellotti, C. 1385 Dozzo, C. 1603 Lion C. 1751 Servodio, C. 2301 Misuraca, C. 2749 D'Ulizia e C. 2792 Delfino.
(Seguito dell'esame e rinvio - Abbinamento della proposta di legge C. 2792)

La Commissione prosegue l'esame delle proposte di legge, rinviato nella seduta del 6 giugno 2007.

Giuseppina SERVODIO, presidente e relatore, avverte che è stata assegnata alla Commissione la proposta di legge C. 2792 Delfino, «Disposizioni per lo sviluppo e la valorizzazione della produzione agroenergetica». Comunica che, vertendo la proposta di legge assegnata su materia identica a quella delle proposte di legge in esame, è abbinata a queste ultime.

La Commissione prende atto.

Giuseppina SERVODIO, presidente e relatore, nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell'esame delle proposte di legge abbinate ad altra seduta.

La seduta termina alle 14.55

INTERROGAZIONI

Mercoledì 1o agosto 2007. - Presidenza del vicepresidente Giuseppina SERVODIO. - Interviene il sottosegretario di Stato per le politiche agricole alimentari e forestali, Stefano Boco.

La seduta comincia alle 14.55


Pag. 149

5-01383 Servodio: Misure per fronteggiare i gravi incendi verificatisi in Puglia e Molise.

Il sottosegretario Stefano BOCO risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 2). Precisa che gli incendi catastrofici hanno colpito gran parte dell'Italia meridionale. Nella situazione di emergenza è risultata maggiormente evidente l'importanza della presenza del Corpo forestale dello Stato. Nel ricordare l'attenzione dedicata dalla Commissione ad una assegnazione equilibrata dei 500 allievi del Corpo assunti per ultimi, ricorda peraltro che in molte regioni la dotazione effettiva del Corpo risulta notevolmente inferiore rispetto a quella prevista per legge. Ritiene pertanto importante far in modo che il personale in servizio sia riportato ai livelli numerici stabiliti dalla legge, non soltanto per fronteggiare le emergenze che si presentano nelle aree più esposte, ma anche per affrontare in modo adeguato i rilevanti compiti assegnati al Corpo in tutto il territorio nazionale. Con specifico riferimento agli incendi ai quali fa riferimento l'interrogazione in oggetto, segnala altresì che sono state inviate nei territori colpiti 130 unità, la cui permanenza nei territori in questione sarà definita in modo da garantire in ogni caso una risposta ai problemi connessi alla situazione di emergenza che si è venuta a creare.

Giuseppina SERVODIO, presidente, replicando, si dichiara soddisfatta per l'impegno dimostrato dal Ministero delle politiche agricole di fronte a eventi che hanno prodotto effetti sconvolgenti. Nel ricordare che il tema dell'interrogazione è già stato oggetto di una informativa del Governo in Assemblea, ritiene che, al di là delle inevitabili polemiche, dal Ministero sia giunta una risposta tempestiva e il Corpo forestale dello Stato anche in questa occasione abbia dato prova della competenza, capacità e dedizione, che sono unanimemente riconosciute. Rileva peraltro che si è verificata una vera e propria catastrofe, di dimensioni enormi. Ritiene pertanto necessario da parte del Governo e, in primo luogo, del Ministero delle politiche agricole, un impegno straordinario per sostenere fin da adesso e nei prossimi mesi le attività di ripristino e di risanamento. Richiama in particolare gli adempimenti connessi alla registrazione delle aree colpite dagli incendi, alla rilevazione degli alberi bruciati, ai piani di emergenza comunale. Prospetta altresì la possibilità di attivare il Fondo di solidarietà, mediante un'azione coordinata del Governo, delle regioni interessate e degli enti locali. Ritiene che la prima fase degli interventi di ripristino rivesta importanza essenziale per permettere di recuperare entro tempi certi lo straordinario valore ambientale e paesaggistico della vegetazione del Gargano. Osserva che una tempestiva ed appropriata impostazione di tali interventi permetterebbe tra l'altro di evitare, a distanza di tempo, l'adozione di leggi specifiche, dispendiose e di dubbia efficacia, come è accaduto e ancora si registra per altre aree del Paese colpite da calamità naturali. In conclusione evidenzia che l'interrogazione che ha presentato intende essere anche una sollecitazione nei confronti del Governo e, in particolare, del Ministero delle politiche agricole e del Ministero dell'ambiente affinché garantiscano una ripresa dei territori colpiti e un recupero delle attività e dei valori ambientali che caratterizzano tali territori.
Dichiara, quindi, concluso lo svolgimento dell'interrogazione all'ordine del giorno.

Sull'ordine dei lavori.

Giuseppina SERVODIO, presidente, propone di procedere all'inversione dell'ordine del giorno, nel senso di svolgere in


Pag. 150

primo luogo la seduta dell'ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi.

La Commissione concorda.

La seduta termina alle 15.10

UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI

L'ufficio di presidenza si è riunito dalle 15.10 alle 15.15

COMITATO RISTRETTO

Mercoledì 1 agosto 2007.

Agricoltura biologica.
C. 1629 Lion, C. 1695 Bellotti, C. 2545 Lombardi, C. 2604 Governo e C. 2880 Delfino.

Il comitato ristretto si è riunito dalle 15.15 alle 15.25.