XI Commissione - Resoconto di mercoledý 10 ottobre 2007


Pag. 180

INTERROGAZIONI

Mercoledì 10 ottobre 2007. - Presidenza del presidente Gianni PAGLIARINI. - Interviene il sottosegretario di Stato per il lavoro e la previdenza sociale Rosa Rinaldi e il sottosegretario di Stato per la salute Gian Paolo Patta.

La seduta comincia alle 10.15.

5-00589 Benvenuto: Tutela della sicurezza per i lavoratori dipendenti nel settore dell'autotrasporto.

Il sottosegretario Rosa RINALDI risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 1).

Romolo BENVENUTO (Ulivo), replicando, si dichiara soddisfatto per la risposta fornita dal sottosegretario su un tema particolarmente complesso, se si considera che in Italia l'80 per cento delle merci viene trasportata su gomma, con riflessi significativi sul piano della sicurezza. Richiamando i dati forniti dal sottosegretario circa i controlli in materia di tempi di guida e di riposo dei conducenti professionali nel 2006, nel corso del quale sarebbero state accertate 22.248 infrazioni, l'8,6 per cento in più rispetto


Pag. 181

all'anno 2005, sottolinea come sarebbe opportuno verificare se l'aumento sia in realtà consequenziale all'aumento dei controlli. Conclude evidenziando come il dato riportato dal sottosegretario sul numero di infrazioni per ciascun veicolo soggetto a controllo renda ulteriormente problematico il tema della sicurezza su strada nel settore dell'autotrasporto.

5-00996 Garavaglia: Crisi occupazionale presso lo stabilimento Gaggia di Robecco sul Naviglio.

Il sottosegretario Rosa RINALDI risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 2).

Massimo GARAVAGLIA (LNP), replicando, dichiara di prendere atto dell'impegno dal Ministero e delle soluzioni individuate in ordine alla questione prospettata nell'interrogazione. Precisa comunque che in Lombardia il tasso di evasione dell'IRAP ammonta al 13 per cento, a fronte di percentuali molto più alte in alcuni Paesi dell'Unione europea. Ritiene pertanto che situazioni come quelle evidenziate nell'atto di sindacato ispettivo possano essere evitate solo grazie ad una azione di semplificazione burocratica e ed un'azione diretta ad introdurre una tassazione meno onerosa, in modo da rendere meno appetibili scelte di delocalizzazione industriale nei Paesi dell'Europa orientale.

5-01522 Pagliarini: Stabilizzazione dei precari della Croce Rossa Italiana.

Il sottosegretario Gian Paolo PATTA risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 3).

Gianni PAGLIARINI, presidente, ringraziando il sottosegretario, si dichiara totalmente insoddisfatto della risposta fornita. Ricorda come la vicenda del personale della Croce Rossa Italiana abbia avuto inizio nelle aule parlamentari durante l'esame del disegno di legge finanziaria per il 2007, nel corso del quale fu accettato dal Governo un ordine del giorno che impegnava l'Esecutivo a valutare l'opportunità di una proroga di un anno dei contratti a tempo determinato stipulati dalla Croce Rossa e scaduti nel dicembre del 2006. Fa altresì presente che la proroga prevista nell'ordine del giorno si inseriva nell'ottica del piano di stabilizzazione del personale a tempo determinato della pubblica amministrazione contemplato dal comma 519 dell'articolo 1 della legge finanziaria. Ricorda altresì che nel corso dell'incontro svoltosi il 21 dicembre del 2006 presso il Ministero della salute, alla presenza dei rappresentanti del Ministero, della Croce Rossa e delle organizzazioni sindacali, era stata convenuta l'applicabilità del richiamato comma 519 dell'articolo 1 della finanziaria anche al personale della Croce Rossa italiana. Alla luce di tali premesse, ritiene alquanto singolare affermare, dopo circa un anno, che il comma 519 dell'articolo 1 della legge finanziaria non troverebbe applicazione per il personale a tempo determinato della Croce Rossa Italiana. A tal fine ritiene che andrebbe chiarito il criterio alla luce del quale viene distinta l'attività convenzionata da quella non convenzionata della Croce Rossa e andrebbe attentamente esaminato il rapporto intercorrente tra la Croce Rossa Italiana e i volontari, ritenendo anomalo un utilizzo degli stessi in sostituzione del personale appartenente all'organico dell'ente. Conclude evidenziando come approfondimenti nei termini riportati siano necessari per giungere ad una normativa specifica sulla Croce Rossa Italiana che chiarisca anche le finalità dell'ente.
Dichiara quindi concluso lo svolgimento delle interrogazioni.

La seduta termina alle 11.


Pag. 182

SEDE CONSULTIVA

Mercoledì 10 ottobre 2007. - Presidenza del presidente Gianni PAGLIARINI.

La seduta comincia alle 11.

Legge comunitaria 2007.
C. 3062 Governo, approvato dal Senato.

Relazione sulla partecipazione dell'Italia all'Unione europea nel 2006.
Doc. LXXXVII, n. 2.
(Parere alla XIV Commissione).
(Seguito dell'esame congiunto e rinvio).

La Commissione prosegue l'esame dei provvedimenti in oggetto, rinviato nella seduta del 9 ottobre 2007.

Gianni PAGLIARINI, presidente, nessuno chiedendo di intervenire, dichiara concluso l'esame congiunto dei provvedimenti in titolo. Propone quindi di fissare il termine per la presentazione di emendamenti al disegno di legge comunitaria 2007 C. 3062 alle ore 17 di domani, giovedì 11 ottobre.

La Commissione concorda.

Gianni PAGLIARINI, presidente, rinvia il seguito dell'esame ad altra seduta.

La seduta sospesa alle 11.10 è ripresa alle 15.10.

Ratifica accordo di stabilizzazione e di associazione (ASA) tra le Comunità europee ed i loro Stati membri e l'Albania.
C. 3043 Governo.
(Parere alla III Commissione).
(Seguito dell'esame e conclusione - Parere favorevole).

La Commissione prosegue l'esame del provvedimento in oggetto, rinviato nella seduta del 9 ottobre 2007.

Federica ROSSI GASPARRINI (Pop-Udeur), relatore, evidenziando l'assenza di profili problematici sul provvedimento in esame, formula una proposta di parere favorevole.

La Commissione approva la proposta di parere del relatore.

La seduta termina alle 15.15.

COMITATO RISTRETTO

Norme in materia previdenziale in favore di lavoratori con familiari gravemente disabili.
Testo unificato C. 71 Volontè, C. 1841 Grimoldi, C. 1902 Bellillo, C. 2208 Satta, C. 2444 Zanotti.

Il Comitato ristretto si è riunito dalle 15.15, alle 16.30.